Alimenti contenenti lactobacillus & bifidobacterium

Panoramica

Lactobacillus e bifidobacterium sono due microrganismi che possono metabolizzare il lattosio, un tipo di zucchero trovato nel latte. Questi due batteri hanno anche dimostrato l’efficacia in una serie di applicazioni correlate alla salute e sono chiamati batteri o probiotici amichevoli. L’interesse per i probiotici è ispirare i ricercatori a sfruttare le potenzialità di questi batteri per aiutare nel trattamento di disturbi quali l’intolleranza al lattosio e la diarrea associata agli antibiotici, secondo USProbiotics.org. I probiotici si trovano in un certo numero di cibi.

Yogurt

Sia il lattobacillus che il bifidobacterium sono presenti in alcune marche di yogurt. I benefici per la salute di yogurt hanno richiamato l’attenzione da Elie Metchnikoff del premio Nobel all’inizio del XX secolo. Metchnikoff ha osservato una tendenza alla salute e alla longevità nei popoli bulgari la cui dieta era alta in yogurt e persino chiamato un ceppo di batteri probiotici Lactobacillus bulgaricus, dopo quei consumatori avidati di yogurt bulgaro.

Latte artificiale

Sono stati studiati formule infantili contenenti lactobacillus e bifidobacterium per i loro effetti su bambini non allattati nei centri di custodia dei bambini in Israele nel 2002. Lo studio è stato pubblicato nella rivista “Pediatrics” nel gennaio 2005. Secondo il dottor Zvi Weizman della Gastroenterologia pediatrica Unità nutrizionale del Centro Medico Soroka di Beer-Sheva, in Israele, i neonati che sono stati nutriti di formule contenenti lactobacillus o bifidobacterium hanno sperimentato episodi di diarrea meno frequenti e più brevi.

Formaggio

Gli organismi probiotici vengono talvolta aggiunti al formaggio e uno studio pubblicato nel numero di dicembre 2010 della “International Journal of Food Microbiology” ha confrontato le proprietà del lattobacillus, del bifidobatterio e del terzo probiotico chiamato propionibacterium quando consumato come yogurt, capsule o formaggio. Lo studio, condotto da Maija Saxelin di Valio Ltd. di Finlandia, ha analizzato il contenuto fecale dopo il consumo di questi prodotti e ha rilevato che i conteggi di lattobacilli fecali erano elevati indipendentemente dalla fonte di cibo, mentre i conteggi fecali del bifidobatterio e del propionibacterium erano più bassi quando il soggetto li aveva consumati Come formaggio. Come risultato, Saxelin ha concluso che il formaggio non può essere il metodo migliore per la distribuzione di probiotici al tratto digestivo.

Prodotti di soia

Lactobacillus e bifidobacterium possono essere aggiunti ai prodotti di soia, così quelli che si astengono dal latte possono consumarli pure. I produttori stanno integrando latte di soia, yogurt di soia e altri prodotti con entrambi i lattobacilli e bifidobatterio per sfruttare l’interesse attuale dei benefici dei probiotici. Leggere le etichette per essere sicuri che i prodotti contenga i probiotici che cerchi.