Rimedi omeopatici per tendinite

Panoramica

La tendinite, l’infiammazione di un tendine, si verifica alle articolazioni del corpo umano, tra cui la caviglia, il ginocchio, l’anca, il polso, il gomito e la spalla. Di solito il risultato di una lesione ripetuta o di sovraccarico, si verifica una tendinite dove un muscolo si attacca ad un osso. I tendini, come i legamenti, sono fatti di tessuto molle fibroso, che è forte e flessibile, ma può causare dolore durante l’infortunio. Sono disponibili diversi rimedi omeopatici per trattare e ridurre il dolore della tendinite. La consultazione con un medico qualificato dovrebbe essere richiesta per condizioni croniche.

Arnica Montana

Il rimedio omeopatico Arnica montana, noto anche come lacrima del leopardo, è una piccola pianta di montagna fiorita che, secondo l’Università di Maryland Medical Center, è “spesso il primo rimedio usato per ferite come spasature e contusioni”. È indicato nella tendinite quando la lesione al tessuto molle è risultata specificamente da un trauma improvviso e scuro: Arnica montana è disponibile sia come gel topico da applicare ad un articolazione infiammata e in forma di compressione. Prendendo il primo segno di infortunio, Arnica può aiutare a accelerare la ripresa. Come per molti rimedi omeopatici, è disponibile in banca e in farmacie. Due compresse possono essere prese tre volte al giorno, che dovrebbe essere lasciato sciogliere sotto la lingua. Le indicazioni sono indicate anche sull’etichetta.

Rhus Toxicodendron

Conosciuto comunemente come ivy veleno, Rhus toxicodendron è un altro rimedio omeopatico disponibile in forma di compresse usato per trattare la tendinite. È uno dei più comuni rimedi comuni utilizzati nell’omeopatia, specialmente quando il dolore associato dell’infiammazione è una sensazione bruciante o bruciata. Una delle principali indicazioni per l’utilizzo di questo rimedio dopo una distorsione o lesione ad un tendine è una sensazione di irrequietezza. Il movimento iniziale del giunto è doloroso, ma con l’attività continua, il dolore si allevia. Rhus tox è utile nel trattare la tendinite che è risultata da un uso eccessivo o da un infortunio causato da stress ripetitivo, come la condizione nota come gomito da tennis.

Ruta Graveolens

Il dolore associato alla tendinite che risponde particolarmente bene a Ruta graveolens è una sensazione di brivido o di battuta. Simile ai sintomi del Rhus tox, una persona che necessita di Ruta per il trattamento dell’infiammazione sarà più peggiorata dall’aria fredda o dalle applicazioni, e peggio in condizioni mari. Tuttavia, il dolore è alleviato dal moto o dall’attività della parte interessata: in “un medico di Posy”, l’omeopata e il dottore Dorothy Shepherd scrivono di Ruta graveolens che deve essere usato “quando c’è una lenta riparazione, quando ci sono masse indurite In tendini con contrazioni dei muscoli flessori “. In altre parole, Ruta è il rimedio omeopatico indicato dove la tendinite è lenta per guarire. Il Dr. Andrew Weil consiglia di prendere Rhus tox o Ruta per il trattamento della tendinite nella potenza 6c a 30c. Entrambi i rimedi sono venduti over-the-counter come integratori.