Problemi cardiaci legati alla respirazione

Arresto

Il cuore e i polmoni lavorano insieme per mantenere una persona viva. Il cuore pompava il sangue, ossigenato dai polmoni, al resto del corpo. Il cuore e i polmoni hanno anche bisogno di un’alimentazione sanguigna ricca di ossigeno per funzionare correttamente. I problemi di respirazione sono spesso associati a malattie cardiache a causa di questa stretta relazione tra il cuore ei polmoni. Molti problemi cardiaci sono legati alla respirazione, secondo MedlinePlus.

CHF

Se i polmoni smettono di funzionare, viene chiamato arresto respiratorio e il cuore si arresta. Al contrario, se il cuore si ferma, viene chiamato arresto cardiaco e anche i polmoni smettono di funzionare. Ci sono diverse cause di arresto respiratorio, come apnea, soffocamento o malattia polmonare.

Cuore polmonare

L’insufficienza cardiaca congestizia, o CHF, può influenzare la respirazione e la mancanza di respiro è un grave sintomo di CHF. CHF è una condizione in cui il cuore non può pompare sangue agli altri organi, secondo l’American Heart Association. Il paziente comincia a respirare pesantemente mentre i polmoni cercano di fornire al corpo più ossigeno. Oltre a trasportare ossigeno alle cellule del corpo, il sangue trasporta anche tossine e liquidi in eccesso. CHF provoca l’accumulo di fluidi in diversi luoghi del corpo, inclusi i polmoni. Ciò peggiora i problemi di respirazione, causando che il sangue sia ancora meno ossigenato.

aritmia

Cor pulmonale è una condizione cardiaca causata dall’alta pressione sanguigna nell’arteria che sposta il sangue dal cuore ai polmoni. L’alta pressione sanguigna in questa arteria è chiamata ipertensione polmonare, e l’ipertensione polmonare prolungata mette il ceppo sul cuore. Quando il ventricolo destro del cuore non è più in grado di gestire il pompaggio contro questa pressione insolitamente elevata, si chiama cor pulmonale. Quasi ogni malattia polmonare cronica può portare a coronaria, inclusa la BPCO, l’apnea e la fibrosi cistica.

Attacco di cuore

Il cuore si accelera per qualche battuta mentre una persona inalza e poi rallenta quando la persona esala. Questo è conosciuto come ritmo sinusale ed è normale. Un ritmo cardiaco anormale è conosciuto come aritmia che può causare la mancanza di respiro. Circa 4 milioni di persone negli Stati Uniti hanno aritmie, secondo Texas Heart Institute.

Un attacco cardiaco si verifica quando i vasi sanguigni al cuore vengono bloccati, impedendo che il sangue ricco di ossigeno raggiunga i muscoli del cuore. Le cellule del muscolo cardiaco sono ferite dalla mancanza di ossigeno e possono cominciare a morire. La mancanza di respiro è un sintomo di attacco cardiaco.

Malattia congenita

Una persona può essere nata con una condizione medica. Questo è conosciuto come una malattia congenita. Alcune malattie congenite possono influenzare il cuore e interferire con la respirazione. La malattia cardiaca congenita è la malattia congenita più comune ed è responsabile di altre morti nel primo anno di vita rispetto a qualsiasi altra malattia congenita.