Come il fumo di sigaretta influenza il tuo sistema immunitario?

Cellule Immune

Il fumo indebolisce il sistema immunitario deprimendo gli anticorpi e le cellule che sono nel corpo per proteggere contro gli invasori stranieri. Secondo il National Center for Information Biotechnology (NCBI) vi è un’associazione tra il fumo e l’aumento dell’incidenza di alcune malattie maligne e delle infezioni respiratorie. C’è anche una significativa diminuzione delle cellule immunitarie che normalmente aiutano il corpo. Ma questo processo può essere invertito se un fumatore cede le sigarette. I fumatori che fermano mostrano un aumento dei livelli di attività di cellule killer naturali (NK) che target le cellule cancerose nel corpo.

infezioni

Molti sostanze chimiche che provocano il cancro da fumo di sigaretta percorrono in tutto il flusso sanguigno del fumatore per raggiungere gli organi del corpo e danneggiano la risposta immunitaria. Il monossido di carbonio viene trasportato attraverso il corpo da fumo, interferendo con i livelli di ossigeno. Meno ossigeno raggiunge il cervello, il cuore, i muscoli e altri organi. La funzione polmonare è ridotta a causa del restringimento delle vie respiratorie del polmone e del muco in eccesso nei polmoni. L’irritazione polmonare e il danno derivano da sostanze invasive, portando ad infezioni polmonari. La pressione sanguigna e la frequenza cardiaca sono influenzate negativamente da sostanze chimiche di fumo trasportate attraverso il sangue. Il sistema immunitario non funziona e i fumatori diventano più inclini alle infezioni, come la polmonite e l’influenza. Ci vogliono più fumatori di non fumatori per superare le malattie.

Tessuto polmonare

Il fumo può causare il sistema immunitario del corpo ad attaccare i tessuti del polmone e provocare gravi disordini respiratori, secondo la ricerca presso l’Università di Cincinnati, Ohio. Gli scienziati della salute hanno esaminato i topi per studiare il legame tra l’esposizione della sigaretta, il sistema immunitario e il disturbo polmonare cronico ostruttivo (COPD), una grave malattia polmonare caratterizzata da emfisema e da infiammazioni gravi del tessuto polmonare. Dopo che le cellule polmonari sono state danneggiate dal fumo di sigaretta nella ricerca del laboratorio, le cellule hanno segnalato il sistema immunitario quando le cellule danneggiate dovevano essere distrutte. La ricerca mostra che il fumo effettivamente attiva determinate parti del sistema immunitario, che funziona contro i polmoni e attacca il tessuto, è stato riportato nel numero di marzo del “Journal of Clinical Investigation”. I ricercatori hanno trovato una forte correlazione tra i segnali di stress cellulare, l’attivazione del sistema immunitario e lo sviluppo di malattie simili a quella della BPCO. I ricercatori hanno confrontato i risultati con campioni di tessuto umano che includevano i fumatori, i fumatori con BPCO e i fumatori che non avevano COPD. Hanno scoperto che i pazienti che non avevano mai fumato non avevano traccia delle cellule polmonari che hanno scatenato il sistema immunitario per attaccare il tessuto polmonare. I fumatori attuali e anziani che hanno sviluppato la malattia hanno avuto prova di tali segnali polmonari.